Sociologia della Comunicazione - Associazione Nazionale Sociologi - Dipartimento Lombardia * Milano

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Sociologia della Comunicazione

ANS Lombardia > Specializzazioni

La Sociologia della Comunicazione è una materia di studio fondata sulla teoria sociale e sull’analisi teorica dei processi di comunicazione. In particolare si tratta di una branca della Sociologia che approfondisce nel dettaglio le implicazioni   socio - culturali   che nascono dalla mediazione simbolica, con particolare riguardo all'uso dei mezzi di comunicazione. Inoltre studiamo e approfondiamo problemi, teorie ed approcci atti ad analizzare i modi in cui il messaggio viene trasmesso, la conseguente fruizione, la tecnica per una corretta comunicazione, nonché la modalità per riconoscere quando la comunicazione ha raggiunto il suo obiettivo.
Partendo quindi dalle definizioni di «informazione» e «comunicazione», si delineano tre grandi aree: la comunicazione di massa
(1), la comunicazione interpersonale (2) e la comunicazione dei nuovi media (3).
Studiamo inoltre le origini, le dinamiche e i processi comunicativi al fine di fornire una chiave di lettura sociologica e un quadro di riferimento necessario al fine comprendere i temi più significativi delle moderne società con il loro flusso ininterrotto di suoni, segni e immagini.
La natura sociale del linguaggio, il rapporto tra comunicazione e testualità fino alle modalità produttive dei nuovi media e agli effetti dell’impatto sulla società è nostra materia professionale mentre l’obiettivo resta sempre quello di garantire i principi di libertà, democrazia e tutela personale e collettiva.

Referente ANS Lombardia: Dott. Massimiliano Gianotti






----------------------------------------------------------------------------------------------------

1 La comunicazione di massa fa riferimento all’uso di mezzi e tecniche di comunicazione al fine di diffondere e divulgare  messaggi ed informazioni, con rapidità ed efficacia, partendo da un emittente e arrivando su vasta scala ad un pubblico relativamente indifferenziato. In particolare si utilizzano diversi canali di trasmissione tra cui la scrittura, televisione, radio, internet e stampa. Nello studio diventa determinate approfondire le strutture e le finalità del messaggio, le vie della trasmissione, il pubblico a cui il messaggio è destinato e gli effetti sperati e ottenuti.

2 La comunicazione interpersonale è fondamentale in ogni campo della vita sociale ed un suo corretto studio ed approfondimento migliora le nostre capacità di affrontare e gestire le situazioni di criticità. La conoscenza approfondita di noi stessi, poi, ci permette di comprendere meglio i comportamenti, le scelte e gli obiettivi dei nostri interlocutori. La comunicazione tra individui può essere verbale e non verbale e questi sono due importanti concetti da conoscere per un garantire un corretto ed efficace processo comunicativo valido anche in ambito professionale.

3 La comunicazione dei nuovi media fa riferimento ad internet e alle nuove culture digitali caratterizzate dall’uso delle tecnologie applicate ai processi di new comunication, innovazione e ricerca sociale in rete oltre che ai profili di e-learning: tutti settori in cui più rapide e radicali sono le trasformazioni in corso. Approfondiamo inoltre la teoria della dipendenza dai media con l'obiettivo di verificare la tenuta dei quadri teorici e concettuali del passato alla luce del mutato panorama mediale e delle trasformazioni socioculturali e tecnologiche dell'attuale società dell'informazione.

 
Ass. Naz. Sociologi Dip. Lombardia
Torna ai contenuti | Torna al menu