- Associazione Nazionale Sociologi - Dipartimento Lombardia * Milano

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Ricerche tematiche

Progetto Kübler Ross: relazione d'aiuto terapeutico
di Renato Manusardi

Con il Patrocinio della Presidenza Nazionale ANS, nasce il "Progetto Kübler Ross", programma di Sociologia Olistica a favore della demenza senile e della malattia terminale, con finalità di formazione, ricerca, consulenza, in particolar modo curando lo sviluppo professionale della sociologia clinica e il riconoscimento "sul campo" della figura del socioterapeuta.

Dedicato alla memoria della psichiatra svizzera Elisabeth Kübler Ross (1926-2004), il "Progetto" - attraverso il sereno accompagnamento al fine vita attuato in modo permanente - intende diffondere i risultati della Sua ricerca scientifica di carattere umano e psicosociale a favore dei malati terminali e dei loro cari, unita all’uso di terapie palliative complementari di taglio olistico socioclinico.

Il fine pratico del "Progetto Kübler Ross", scaturisce dalla profonda aspirazione socioclinica di strappare le persone in fase terminale oncologica, virale o senile dalla solitudine interiore e dalle tantissime ore di totale abbandono a cui spesso si sentono costrette, sia per la poca disponibilità oraria dei parenti sia per la presenza necessaria ma discontinua delle figure sanitarie dedicate, soggette alle rigide esigenze del piano ospedaliero di lavoro quotidiano.

Il "Progetto Kübler Ross", si propone sia la formazione e l’attivazione di gruppi di volontariato a favore dell’accompagnamento al fine vita, sia l’offerta di consulenza a strutture sanitarie e sociosanitarie attraverso il counseling socioclinico nella relazione di aiuto ai malati terminali, attuata in modo costante e continuativo.

Il "Progetto Kübler Ross", si articola attraverso tre piani di lavoro intercomunicanti, ma provvisti di autonomia organizzativa, così suddivisi: ricerca socioclinica, formazione di gruppi di volontariato, consulenza socioclinica nella relazione d’aiuto.

A. Ricerca socioclinica:

  • Implementazione dei modelli socioclinici di Sociologia Olistica

  • Teoretica e metodologia della Sociologia Clinica

  • Protocolli socioclinici


B. Formazione e attivazione di gruppi di volontariato nello spirito di Elisabeth Kübler Ross:

  • Informativa ad Autorità ed Enti locali, Associazionismo, Hospice ed RSA

  • Richiesta di aule comunali e di fondi per finanziare la formazione

  • Presentazione nelle strutture ospedaliere


C. Consulenza socioclinica nella relazione d’aiuto:

  • Presentazione del Progetto di Consulenza a Primari oncologi, Direttori di Hospice e di RSA

  • Proposta di offerta formativa interna per formazione volontari

  • Proposta di collaborazione del counselor sociologo nella relazione di aiuto ai malati terminali e agli anziani in death life, attuata in modo continuativo



* Riproduzione Riservata *


Archivio ricerche tematiche
 
Ass. Naz. Sociologi Dip. Lombardia
Torna ai contenuti | Torna al menu